Team Coaching

Team Coaching

“Trovarsi insieme è un inizio, restare insieme un progresso, lavorare insieme un successo”       (H. Ford)

teamcoac

L’efficacia di un’organizzazione è legata al buon funzionamento dei diversi team che in maniera interconnessa in essa operano. A partire dal board che ne rappresenta la necessaria guida, per arrivare ai gruppi di lavoro responsabili della realizzazione di specifici progetti, la dimensione del team assume una rilevanza sempre maggiore.

La modalità di sviluppo del team oggi più diffusa è quella del team coaching che, come il coaching 1:1, presenta rispetto ad altre il vantaggio di maggiore profondità, sostenibilità e collegamento all’operatività.

Kaylos ha sviluppato un proprio approccio al team coaching, il modello 5R, basato sulle fasi di vita che questo attraverso e sugli elementi fondanti che in ciascuna di esse ne determinano il successo:

Ragion d’essere: la storia del team, la sua missione, i valori su cui è costituito

Ruoli: diversità e complementarietà di responsabilità, caratteristiche e skills personali

Regole: condivisione delle norme relative al funzionamento operativo del team e alla presa di decisioni

Relazioni: modalità di rapporto, comunicazione e gestione dei conflitti

Risultati: definizione e monitoraggio dei KPI relativi agli obiettivi definiti.

Il programma, progettato ad hoc per ogni singola circostanza e di durata semestrale, prevede sessioni di team coaching, normalmente una giornata al mese, articolate su due diversi momenti: una prima fase nella quale il coach facilita il lavoro del team intorno al tema definito per la specifica sessione e una seconda parte di shadow coaching alla fine della quale sollecita il feedback dei partecipanti rispetto al funzionamento dell’incontro, integrandolo con il proprio.

Come strumento diagnostico di assessment relativamente all’efficacia operativa del team viene utilizzato il questionario “Le 5 disfunzioni del team” dell’americano Patrick Lencioni.

Commenti chiusi