Contemplazione

Durante un ritiro contemplativo alcune delle risposte si sono rivelate attraverso “parole scritte” (fatico a definirli “versi”). Le condivido di seguito nella speranza che possano risonare anche per altri. Prealpi Orobiche, 9-12 aprile 2015

PS – Per una conferma di quanto la pratica contemplativa possa essere applicabile anche a contesti organizzativi rimando a http://harrykraemer.org/2015/04/12/the-questions-i-ask-myself/

 

Mille Vite

Mille vite ancora per compiere il Cammino

ma anche questa sarà perfetta

qualunque sia l’arrivo

se il grido dell’Anima

avrà avuto ascolto

 

 

Spirito

Tu

che hai già percorso il Sentiero

guida i nostri passi incerti

dà forza alla nostra intenzione

sostieni me e gli altri viandanti

nel viaggio che porta verso Lui

 

 

Anima

Luce scintilla riflesso lampo bagliore

del Tutto in me

Voce sussurro fiato grido lamento

del Tutto in me

Parte frammento essenza natura sostanza

del Tutto in me

 

 

Vita

Camminiamo

guardando la strada

assorti nella nostra illusione

e la vita ci sfugge.

Alza gli occhi al Cielo!

Sentiti parte del Tutto!

Ricongiungiti all’Eterno.

 

 

La fine non è fine

Tutto arriva a compimento,

anche la montagna che salda sta.

Tutto giunge alla meta,

anche il fiume che sinuoso scorre.

Tutto cessa,

anche l’istante che ora vivi.

Ma

nulla ha fine,

nulla è invano,

nulla è perduto.

Tutto ritorna invece

nell’equilibrio della Perfezione.

 

 

Quiete

Le onde del mare si placano

La tempesta diventa quiete

Guardo lontano all’orizzonte

Mi affido alla vita

Facebooklinkedinmail

Commenti chiusi